Palazzo Bono e Museo della civiltà contadina

Nel Museo della civiltà contadina a Palazzo Bono sono ricostruiti ambienti e locali di un tempo

Il museo della Civiltà Contadina si trova a Palazzo Bono nella frazione di santa Cristina. È una raccolta-testimonianza della civiltà contadina.

Sorto nel 1992 per volontà del “Gruppo per la Civiltà agricola locale”, prese avvio dalla raccolta del medico dottor Dino Cerutti.

Al suo interno, oltre agli oggetti di uso quotidiano per i contadini del passato, sono ricostruiti ambienti e locali d’antan: cucina, camera da letto, cantina, solaio, una classe di scuola elementare, oltre agli utensili dei mestieri di un tempo. Trovano posto anche oggetti legati alla religiosità del luogo e una ricostruzione, in miniatura, di una fattoria dell’ottocento.

È aperto al pubblico la prima domenica di ogni mese dalle 14.30 alle 18. Per Gruppi o scolaresche vi è la possibilità di visite guidate e concordate.

Museo della Civiltà agricola: il percorso e le sale

LE SALETTE

  • La devozione popolare
  • Le confraternite
  • Il calendario rituale

LA GALLERIA

  • Il lavoro contadino
  • Gli attrezzi contadini
  • Il baco da seta

SALA 1

  • I mestieri contadini

SALA 2

  • L’aula scolastica

SALA 3

  • La cucina

SALA 4

  • La camera da letto

SALA 5

  • Il tempo libero

LA CANTINA

  • La stalla
  • Il pozzo
  • Il forno

Contatti

Piazza Chiesa, 1, 28021 Borgomanero NO

Scopri anche

Singolari anche queste due caratteristiche figure che rappresentano, quali maschere tradizionali, la nostra Città. Sono anch’esse dovute alla

In quegli stessi anni venne costruito il “Teatro o Trionfo dell’Immacolata”, poi chiamato dal volgo “lobietto”, per ospitare gli amministratori del Contado